Sostegno al mantenimento dei minori

E' stato approvato il “Regolamento per la determinazione del sostegno al figlio minore ai sensi dell'articolo 9 bis della Legge regionale 7 luglio 2006, n. 11 (Interventi regionali a sostegno della famiglia e della genitorialità)”, nei casi di mancata corresponsione, da parte del genitore obbligato, delle somme destinate al mantenimento del minore nei termini e alle condizioni stabilite dall'autorita' giudiziaria.

Beneficiari dei finanziamenti:

Genitore residente nel territorio regionale, al quale è stato affidato dall'autorità giudiziaria il figlio o i figli minori e che non riceve dal genitore obbligato le somme destinate al mantenimento del figlio o dei figli minori; in possesso di un ISEE non superiore a 20.000,00 € annui, aggiornato annualmente sulla base dell'indice ISTAT.

Modalità di erogazione dei contributi:

Le risorse disponibili sono trasferite annualmente dalla Regione agli Enti gestori del Servizio sociale dei Comuni sulla base della popolazione minorile residente sul territorio di competenza dell'Ente gestore.

Domanda di concessione del beneficio:

Ai fini dell'ottenimento del beneficio il soggetto richiedente presenta domanda all'Ente gestore di pertinenza, per il tramite del Servizio Sociale dei Comuni.

Presupposto per l'accesso al beneficio:

L'esperimento infruttuoso di procedure esecutive nei confronti del genitore obbligato, nonché l'avvenuta querela per omesso versamento. Tali requisiti e presupposti per l'ottenimento del beneficio fissati direttamente dalla disposizione normativa regionale sono tesi all'accertamento della totale impossibilità del genitore obbligato di provvedere per mancanza di risorse.

Misura e durata del beneficio:

l'intervento consiste in una prestazione monetaria di importo pari al 75%della somma stabilita dall'autorità giudiziaria per il mantenimento del figlio o dei figli minori e, comunque, fino a un massimo di 300,00 € mensili per figlio minore. La prestazione viene concessa per un periodo di un anno rinnovabile fino al raggiungimento della maggiore età del minore qualora permangano i requisiti previsti dalla normativa.

 

La domanda va presentata presso la Sede Operativa Territorialedel proprio Comune di residenza.

Non c’è scadenza per la presentazione della domanda.

Documenti da scaricare